domenica 5 febbraio 2017

#37 Come un cactus

Spesso mi arrabbio per niente, non ascolto e mi impunto. Come fossi una bambina che vuole a tutti i costi una caramella.
Spesso non voglio sentire ragioni, ti mando via e ti evito. Ma infondo lo sai che non voglio altro che un abbraccio da togliere il fiato.
Spesso sono pungente come un cactus e tu lo sai che mi piacciono tanto. Però poi nel profondo sono una torta allo yogurt, soffice, che si scioglie tra le labbra.
E mi sciolgo tra i tuoi baci, tra le tue braccia, guardando i tuoi occhi.
245 giorni dopo, un po' di più ogni giorno.
E ti amo, con tutte le spine ma anche con tutta la dolcezza che tengo dentro.

Buon cinque febbraio amore mio.


Àlexa.

lunedì 2 gennaio 2017

#36 Sei finito ma...

Mi ci è voluto un giorno in più per carburare ma ora so cosa voglio dirti.
Siamo partiti proprio male, ma male che poco poteva essere peggio: scarsa salute, una delusione dopo l'altra, bugie e lacrime.
Per quasi metà hai fatto schifo finché non c'è stato un salto di qualità che è piombato all'improvviso nelle mie giornate e le ha sconvolte.
Non era in programma ma da quel momento siamo saliti ogni giorno un po' più in alto dal fondo e la vita ha iniziato ad essere in discesa anche per me.

Insomma, caro 2016, sei finito, ma non dirò che spero nel 2017 un anno migliore.
Ci sono molti aspetti ancora da migliorare ma tu sei stato già un bel cambiamento e ti voglio dire grazie, di cuore.

Àlexa.